Pubblicato il: 04 / 10 / 2019

il nostro Ordine aderisce alla seconda Giornata nazionale della Prevenzione Sismica, promossa da Fondazione InarCassa, Consiglio Nazionale degli Architetti PPC e Consiglio Nazionale degli Ingegneri, con il supporto scientifico del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici, del Dipartimento Protezione Civile, della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica e di ENEA.

 

L’iniziativa, che lo scorso anno ha ricevuto la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica, è finalizzata a promuovere una cultura della sicurezza sismica ed un concreto miglioramento delle condizioni di sicurezza del patrimonio immobiliare del nostro Paese e costituisce un’importante occasione per accrescere l’immagine e promuovere il ruolo sociale dell’Architetto e dell’Ingegnere.

 

Lo scorso anno la Giornata ha visto l’organizzazione di oltre 500 Piazze della Prevenzione Sismica su tutto il territorio italiano, oltre 7.000 Professionisti coinvolti nelle attività di sensibilizzazione, circa 90.000 abitazioni raggiunte con le visite tecniche ma soprattutto circa 500.000 Cittadini informati attraverso il materiale di comunicazione.

 

Il 20 ottobre, in occasione della giornata celebrativa, verranno allestite nei principali centri della Provincia, come nel resto del Paese, le Piazze della Prevenzione Sismica, quali punti informativi degli Ordini degli Architetti e degli Ordini degli Ingegneri.

 

I Punti informativi saranno l’occasione per sensibilizzare il Cittadino sull’importanza della prevenzione sismica, per informarlo sulle agevolazioni fiscali (Sisma Bonus ed Ecobonus) a sua disposizione per migliorare la sicurezza della propria abitazione e per promuovere il programma di prevenzione attiva Diamoci una Scossa!, che anche quest’anno vedrà, nel mese di novembre, “scendere in campo” migliaia di Architetti e Ingegneri per svolgere delle visite tecniche informative presso le abitazioni dei Cittadini che ne faranno richiesta.

Quest’anno le piazze saranno aperte agli Amministratori di condominio delle maggiori associazioni di categoria, alla Rete delle Professioni, agli sponsor locali e in generale Stakeholder locali nell’obiettivo di “vivacizzarle” e renderle maggiormente attrattive per il Cittadino.

 

Ma anche in questa seconda edizione il ruolo centrale lo svolgono gli Architetti e gli Ingegneri.

A loro, anzi a “noi”, è affidata l’attività di informazione sia presso le Piazze della Prevenzione Sismica sia presso le abitazioni nel programma “Diamoci una Scossa!”.


Se gli edifici sono i “pazienti”, i Professionisti possono essere considerati i “medici” che li visitano a domicilio per informare il Cittadino su quali fattori incidano sullo “stato di salute” della casa, ovvero sul suo grado di sicurezza, e sulle agevolazioni fiscali a disposizione per migliorarla a “spese quasi zero”.

 

Come già detto, come Ordine, abbiamo aderito con entusiasmo all’iniziativa, pianificando l’allestimento di n. 5 piazze nella nostra Provincia: Arezzo, Caprese Michelangelo, Cortona, San Giovanni Valdarno e Bibbiena.

 

La partecipazione di un Professionista all’iniziativa è su base volontaria.

Il Professionista, sia per la natura sociale dell’iniziativa che per quella meramente informativa delle attività richieste, non svolge una prestazione professionale ne rilascia certificazioni attestanti una sua valutazione tecnica del rischio sismico dell’edificio visionato.

 

L'adesione del Professionista all'iniziativa prevede le seguenti fasi:

  1. Domanda di partecipazione attraverso il portale giornataprevenzionesismica.it 

L’Ordine di appartenenza valuterà il possesso dei prerequisiti da parte del Professionista e, laddove questi sussistano, lo abiliterà.

  1. Partecipazione obbligatoria al modulo formativo “Conoscenze e competenze tecniche”, erogato in modalità FAD attraverso il portale dell’iniziativa.

Una volta ricevute le credenziali di accesso a seguito dell’abilitazione da parte del proprio Ordine il Professionista potrà accedere, attraverso la propria Dashboard, al modulo formativo FAD, della durata di circa 10 ore, a conclusione del quale è prevista una verifica di apprendimento.

  1. Il 20 ottobre partecipazione ai punti informativi delle Piazze della Prevenzione Sismica individuate dal proprio Ordine.

Il Professionista prenderà parte alle attività informative presso i punti informativi e coadiuverà l’Ordine di appartenenza nella loro organizzazione.

  1. Inserimento del Calendario delle proprie disponibilità per le visite tecniche informative del programma Diamoci una Scossa!.

Una volta concluso il secondo modulo formativo, il Professionista potrà inserire, attraverso la Dashboard, le proprie disponibilità in termini di giorni per le visite tecniche informative.

  1. Dal 1 novembre al 30 novembre, svolgimento delle visite tecniche informative assegnate dal Sistema e accettate dal Professionista.

Sulla base delle disponibilità inserite dai Professionisti e delle richieste di visita formulate dai Cittadini, il Sistema assegnerà automaticamente a ciascun Professionista delle visite che questo dovrà accettare o meno e, laddove accettate, gestirle entro 5 gg contattando il richiedente per fissare data e ora e acquisire altre informazioni utili allo svolgimento della visita.

 

I Prerequisiti per partecipare all’iniziativa sono:

  1. Iscrizione all'Albo professionale degli Architetti o degli Ingegneri nelle seguenti sezioni:

- Ingegneri iscritti nella Sezione A e B per i settori "Civile" ed "Ambientale industriale”

- Architetti iscritti alla Sezione A e B per il settore "Architettura"

  1. Esperienza nel settore della progettazione di opere strutturali
  2. Possesso di una Polizza assicurativa professionale di Responsabilità Civile.

 

 

 


Copyright © 2018 Ordine degli ingegneri Arezzo | Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti di questo sito web. | Cookie law | Privacy Policy |

Developed by:  Next 2.0 Above The Line